football

La UEFA punisce pesantemente PSG, anche AS Monaco e OM sanzionati!

La UEFA punisce pesantemente PSG, anche AS Monaco e OM sanzionati!


Mercato estivo ufficialmente chiuso, luogo di gioco, anzi luogo di sanzioni. Temuto ogni stagione da molte squadre, il fair play finanziario ha appena emesso il suo verdetto e, come annunciato pochi giorni fa, diversi club sono stati infatti sanzionati dalla UEFA. Superando i 30 milioni di euro di deficit autorizzato in tre esercizi, PSG, OM e AS Monaco, infatti, non hanno vinto la loro causa nonostante la polemica della pandemia di Covid-19 e del fiasco televisivo di Mediapro. Sanzioni finanziarie applicate anche ad altri 5 club europei: Milan, Besiktas, Juventus, AS Roma e Inter.

Cosa c’è dopo questo annuncio

“La Prima Camera dell’Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB), presieduta da Sunil Gulati, ha annunciato oggi una serie di decisioni che coinvolgono i club che hanno partecipato alle competizioni UEFA per club 2021/22. La prima camera del CFCB ha rilevato che AC Milan (ITA), AS Monaco (FRA), AS Roma (ITA), Beşiktaş JK (TUR), FC Internazionale Milano (ITA), Juventus ( ITA), Olympique de Marseille (FRA) e il Paris Saint-Germain (FRA) non hanno soddisfatto il requisito di pareggio. L’analisi ha riguardato gli esercizi 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022. Gli esercizi 2020 e 2021 sono stati oggetto di misure di emergenza Covid volte a neutralizzare l’impatto negativo della pandemia. Nell’ambito di queste misure, gli esercizi finanziari 2020 e 2021 sono stati valutati come un unico periodo e i club sono stati autorizzati ad apportare adeguamenti specifici relativi al covid-19 e a mediare il disavanzo combinato del 2020 e del 2021.specifica, in primo luogo, il comunicato stampa prima di precisare i club interessati e gli obblighi a loro carico.

Sanzione da 65 milioni di euro per il PSG!

Questi otto club hanno accettato contributi finanziari per 172 milioni di euro. Questi importi saranno detratti da qualsiasi reddito che questi club traggono dalla loro partecipazione a competizioni UEFA per club o sono pagati direttamente. Di tale importo, 26 milioni di euro (15%) saranno pagati per intero, mentre il saldo residuo di 146 milioni di euro (85%) è subordinato al raggiungimento da parte di questi club degli obiettivi stabiliti nell’accordo transattivo. In base all’accordo transattivo di 3 anni, i club si impegnano a rispettare la regola della vittoria del calcio durante la stagione 2025/26. Si impegnano a raggiungere obiettivi annuali intermedi e ad applicare misure finanziarie e sportive condizionate se tali obiettivi non vengono raggiunti..

Tra tutti i club sanzionati, va quindi notato che è il PSG a ricevere la multa più pesante, perché è quello che ha più superato il deficit ammesso dalla Uefa: ammonta a 65 milioni in tutto, di cui 55 milioni sospesi. Il club della capitale dovrà quindi sborsare subito 10 milioni di euro. Una cifra molto superiore a quella che dovranno stanziare OM e AS Monaco, entrambe sanzionate fino a 2 milioni di euro ciascuna, di cui 1,7 milioni sospesi, ovvero 300.000 euro ciascuna pagabili subito. D’ora in poi, le tre capolista del campionato francese così come gli altri cinque club europei hanno tre anni per alzare l’asticella e ritrovarsi in regola con le regole del fair play finanziario, pena sanzioni notevolmente maggiorate.

Se l’ente precisa, inoltre, che anche PSG, OM e AS Monaco rischiano a “divieto di iscrizione di nuovi giocatori nella sua lista A durante le competizioni UEFA per club”Ben diversa è la sanzione definitiva per chi decide di non rispettare l’accordo firmato con la UEFA: “Esclusione dalla prossima competizione UEFA per club per la quale si qualificherebbero. Tale provvedimento si applica, subordinatamente a condizioni, alle stagioni 2024-25 e/o 2025-26.. Allertati quindi parigini, marsigliesi e monegaschi. Come le loro controparti europee, più che mai nel mirino della UEFA.

Leave a Comment