cycling

Florian Sénéchal: “Parlo molto con Thomas Voeckler…”

Mondiaux - Florian Sénéchal : «Je parle beaucoup avec Thomas Voeckler...»


Ultimo criterio professionale secondo Giro di Francia della stagione 2022, il Guidon d’Oro ha visto la vittoria lunedì sera da Florian Senechal (Quick-Step Alpha Vinyl Team) a Hellemmes. Sulle sue terre del nord, il campione di Francia – che esce Giro in Germaniain cui in particolare è arrivato secondo in una tappa – vinta da solo, battendo di pochi secondi il recente vincitore della tripla tappa sul Tour Poitou-Charentes nella Nuova AquitaniaBerrichon Marc Sarreau (AG2R Citroën Team), così come il nordico Samuel Leroux (Go Sport-Roubaix Lille Métropole). Florian Senechal ha colto l’occasione per fare un punto prima del tratto finale di una lunghissima stagione 2022 con la sua maglia di campione di Francia sulle spalle.

Video – Il campione francese Florian Sénéchal vince il Guidon d’Or

“Ora con la nuova moto devi essere al 100% in ogni gara”

Tutto l’anno è impegnato tra le classiche, i percorsi, il Tour de FranceSpiegare Florian Senechal. Ora c’è stato il Giro di Germania, e ora un altro ritiro per prepararsi al Campionato del Mondo… È il mio anno più importante da quando sono diventato un professionista. Sono anche il più popolare nella mia squadra. Dimostra il mio impegno. Lì, è l’ultima linea retta. Un altro mese intero fino al 24 settembre in Australia. Mentalmente sì, è difficile. Ma fisicamente no. Ho sistemato bene le cose. Ora, nella nuova bici, devi essere al 100% in ogni gara. Non dire a te stesso: chiudo così la stagione. Devi riposare ogni volta e allenarti per ogni evento. È vero che è difficile mentalmente. Ma fisicamente è ancora possibile se fai le cose per bene”.

“Il Mondiale in Australia favorevole a Julian Alaphilippe”

È certo che il circuito sarà favorevole a Julian Alaphilippe con un dosso a 8 km dal traguardo. E non un piccolo bernoccolo… In seguito, per me, potrebbe essere necessario dimagrire ancora un po’ per essere sicura di esserci (sorriso). Ma sento che le gambe stanno tornando bene. In Germania ho quasi vinto le prime due tappe. Sto ancora lavorando per perfezionare le mie condizioni. Parlo molto con Thomas Voeckler, l’allenatore della nazionale. Sono sicuro che starò bene. Ma dopo, so che devi essere in ottima forma per giocare per la vittoria”.

Prima di concludere sul suo status con la sua maglia campione di Francia sulle spalle: “Ha cambiato molte cose. Ho molti più sostenitori, questo è certo. E anche la voglia di fare bene. Diciamo a noi stessi, ho la maglia di Campione di Francia e cercherò di vincere più gare possibili. Ora non siamo più anonimi. Non posso intrufolarmi nel gruppo. Quindi questo cambia molte cose. Altrimenti, a casa, resta lo stesso (NdR: Florian è sposato e padre). Lì la mia vita non è cambiata. È solo nelle gare in bicicletta che è diverso. Ma dopo, a casa, rimango lo stesso”.

Leave a Comment