headlines

Con rara virulenza, Biden denuncia “l’estremismo” di Trump e dei suoi sostenitori

Con rara virulenza, Biden denuncia "l'estremismo" di Trump e dei suoi sostenitori


Illuminazione rosso sangue, marines in uniforme e uno dei discorsi più cupi della sua presidenza. Joe Biden, in un raro attacco diretto al suo predecessore repubblicano, giovedì ha denunciato “l’estremismo” di Donald Trump e dei suoi sostenitori, accusandoli di aver scosso le “vere fondamenta” della democrazia americana, nella città che ne è stata la culla.

A Filadelfia (est) ha proclamato: “Donald Trump ei ”MAGA Republicans” rappresentano un estremismo che minaccia le fondamenta stesse della nostra Repubblica”. L’ex presidente, e coloro che aderiscono alla sua ideologia “Make America Great Again”, “non rispettano la Costituzione. Non credono nello stato di diritto. Non riconoscono la volontà del popolo” ha martellato il presidente democratico, in un discorso che la Casa Bianca aveva promesso “importante”.

Duello contro Donald Trump in vista nel 2024

Il democratico, che ha tenuto la sua prima riunione di candidato alla presidenza a Filadelfia, sa anche che lo stato in cui si trova la città, la Pennsylvania, potrebbe detenere la chiave per le elezioni legislative di novembre. E quindi il resto del suo mandato.

L’intero discorso del leader dei Democratici ha mostrato la sua volontà di drammatizzare questa elezione, tradizionalmente sfavorevole al partito che detiene la Casa Bianca, per farne niente più che un referendum su Donald Trump.

I rappresentanti della destra radicale “applaudono alla rabbia. Si nutrono di caos. Non vivono alla luce della verità, ma nell’ombra della menzogna”, ha detto il presidente 79enne, che vuole galvanizzare l’elettorato democratico e convincere gli indecisi.

«Fanculo Joe Biden»

Joe Biden aveva già cantato durante la sua campagna il ritornello sulla “battaglia” da combattere per “l’anima dell’America”, ma su una melodia più morbida: quella della riconciliazione e degli appelli all’unità.

Per molto tempo, questo ex senatore, veterano della politica, ha cantato le virtù della cooperazione con i repubblicani di buona volontà. Niente come giovedì sera.

“Non tutti i repubblicani aderiscono a questa ideologia estrema”, ha certamente ammesso, ma per scoccare meglio dopo questa freccia: “Non c’è dubbio che il Partito Repubblicano oggi sia dominato, addestrato e vessato da Donald Trump” e dai suoi sostenitori.

Denunciando i persistenti e infondati attacchi del miliardario alla validità delle elezioni del 2024, Joe Biden ha detto: “Non puoi amare il tuo Paese solo quando vinci”.

Mentre Donald Trump giovedì ha promesso di graziare se rieletti i condannati per l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021, il presidente democratico ha affermato che “non c’era spazio per la violenza politica negli Stati Uniti” e ha ritenuto che contestare un sondaggio abbia portato a “caos”.

Quando durante il suo discorso un gruppo di oppositori riuniti nelle vicinanze ha lanciato in coro “Fuck Joe Biden”, ha ribattuto: “Hanno il diritto di indignarsi. È democrazia. »

I democratici sognano un’impresa a novembre

Secondo un sondaggio diffuso giovedì dal giornale di Wall Street, se le elezioni legislative di medio termine si svolgessero oggi, il 47% degli elettori voterebbe democratico e il 44% repubblicano. La destra aveva ancora 5 punti di vantaggio a marzo.

I Democratici iniziano a sognare un’impresa durante queste elezioni che rinnovano l’intera Camera dei Rappresentanti e un terzo del Senato. I sondaggi d’opinione non sono infallibili e, nella vita politica americana, due mesi sono un’eternità.

Ma il dibattito politico è cambiato dall’inizio dell’estate, abbandonando argomenti economici per entrare nel campo del diritto all’aborto, risultati sociali, preoccupazioni per la democrazia: tutti temi promettenti per i Democratici. .

Nelle prime reazioni di giovedì, i repubblicani hanno anche cercato di tornare su questioni a loro più favorevoli. “Va tutto bene per l’anima dell’America. Gli americani stanno soffrendo a causa della tua politica. Inflazione strisciante. Crimine fuori controllo. L’ascesa del terrorismo. Confini distrutti. Ferma i tuoi sermoni “, ha risposto a Joe Biden la senatrice Lindsey Graham, fedele tra i seguaci di Donald Trump.

Leave a Comment