football

con i vincoli, una finestra di mercato incentrata sull’essenziale

con i vincoli, una finestra di mercato incentrata sull'essenziale


Costretti dall’ente finanziario a rispettare le buste paga preventivate dopo aver annullato la retrocessione amministrativa in N1, i vertici non sono potuti andare oltre il previsto nelle assunzioni. Hanno anche dovuto lottare per ottenere giocatori sotto contratto (a volte con stipendi alti) che non volevano più. Abbastanza per raggiungere l’obiettivo del secondo posto e del recupero? Ho. Ma l’emersione di alcuni giovani durante l’estate fa sperare di esistere in testa alla classifica economica della forza lavoro sanificata.

1 Arrivi: vivere alle spalle, da scoprire davanti

Il piano iniziale, preparato da David Guion con il direttore tecnico Admar Lopes e Gérard Lopez a giugno, prevedeva 11 arrivi, per un 4-4-2 con giocatori con esperienza in L2 e sforzi speciali in difesa e un centravanti.

Ce n’erano la metà. Di fronte ai limiti, i leader si sono concentrati sulle priorità. Le posizioni a cui hanno dovuto rinunciare? Quello del portiere, dove David Guion ha voluto un profilo con una grande esperienza per stimolare Gaëtan Poussin e Rafaël Straczek, che avevano pre-firmato a gennaio. Mentre tutte le parti erano d’accordo, Jonas Lössl è stato rimpatriato in Danimarca sabato, la scadenza fissata dal suo club del Midtjylland per convalidare il trasferimento. Se i Girondini avessero mantenuto la speranza, il campione danese li ha informati che avrebbero tenuto l’ex Guingampais almeno fino a gennaio, per mancanza di un sostituto.

Dietro, Admar Lopes è riuscito a reclutare, in anticipo, dove la scarpa pizzicata la scorsa stagione: lato. Vital N’Simba, arrivato a giugno sia con esperienza in L2 che con un’intera stagione in L1 con il Clermont, porta rassicurazioni sulla sinistra. Sulla destra si fa riferimento a Clément Michelin, autore di una buona stagione in L1 con il Lens prima di partire per l’AEK Atene. Otto anni dopo la sua partenza al termine del suo allenamento, Yoann Barbet è tornato ad essere il boss, forte dei suoi sette anni in Championship (inglese D2). L’avvento di Mwanga, Bokele, Ekomie durante l’estate, con il mantenimento di Gregersen, sembra dare garanzie.

“La possibilità di reclutare un centrocampista, menzionata questo giovedì, non è stata convalidata”

Prima ? Gli eventi hanno impedito di finalizzare l’arrivo dell’ex Nantais Coulibaly. Aliou Badji, che sta uscendo da una grande stagione in L2 con l’Amiens, dovrà portare la sua taglia e finire. Il georgiano Ziruko Davitasvili (21), al contrario un piccolo palleggiatore, ha la vocazione di entrare in una rotazione di speranze con Bakwa, Delaurier-Chaubet, Pirringuel, De Lima. La domanda degli ultimi giorni riguardava Alberth Elis. Immaginato a lungo di partire, avendo desideri altrove, rimarrà, valore aggiunto se tornerà al suo livello migliore e da cui far passare un fallimento sulla pratica Davitashvili. La possibilità di un’ultima recluta (un trequartista), menzionata internamente ed esternamente questo giovedì se Elis se ne fosse andato, non è stata convalidata.

2 Partenze: Mehdi Zerkane, l’unico sopravvissuto

Giocatori prestati la scorsa stagione, i Girondins speravano di mantenere Anel Ahmedhodzic e Danylo Ignatenko. La comunità ucraina ha subito acconsentito. L’operazione è diventata impossibile per il bosniaco dopo il primo passaggio davanti al DNCG a metà giugno. I due avrebbero dovuto formare la spina dorsale con Sekou Mara. Per il giovane centravanti il ​​trasferimento è diventato inevitabile, portando metà del fabbisogno retributivo preventivato.

Per qualificare le reclute, e siccome i dirigenti hanno voluto voltare pagina sportiva e finanziaria, il grosso del lavoro sarà quindi stato dalla parte delle partenze. Con ieri la risoluzione del contratto di Enock Kwateng e la finalizzazione dell’accordo con Paul Baysse per avviare la sua riqualificazione all’interno del club con due anni di anticipo, sono venute meno. M’Baye Niang, Abdeljalil Medioub sono stati trasferiti; Il contratto di Edson Mexer è stato annullato per consentirgli di unirsi gratuitamente all’Estoril; Rémi Oudin ha trovato una base in prestito al Lecce. Telenovela estiva, la vendita di Hwang e Junior Onana è stata tesa dalla difficile posizione nella trattativa dei bordolesi, che a giugno non hanno ottenuto tanti indennizzi quanto sperato ma sufficienti per soddisfare le loro previsioni. La sorpresa è stata la partenza di Thibault Klidjé, giocatore che aveva chiesto di essere rilasciato per passare al Lucerna (Svizzera P1), preoccupato per il tempo di gioco incerto.

Dal “loft” è rimasto solo il mezzo Mehdi Zerkane. In un settore che manca di creatori, può avere una carta.

Leave a Comment