golf

Come potrebbe essere la squadra della International Presidents Cup dopo le partenze della LIV

Come potrebbe essere la squadra della International Presidents Cup dopo le partenze della LIV


Adam Scott apparirà nella sua decima Coppa dei Presidenti il ​​mese prossimo.

Getty Images

LIV Golf continua ad aumentare la sua scuderia di giocatori. Martedì, la lega sostenuta dai sauditi ha annunciato la firma di altri cinque professionisti, tra cui Cameron Smith e Joaquin Niemann, mentre la lega si prepara per il suo quarto torneo della stagione. Marc Leishman, Harold Varner III e Anirban Lahiri si sono uniti alle due giovani stelle nel disertare dal PGA Tour.

A lungo termine, gli acquisti di artisti del calibro di Smith e Niemann devono pungere per il Tour. Sono due delle giovani stelle più brillanti del gioco e dovrebbero essere alcuni dei più grandi nomi di questo sport negli anni a venire.

Scottie Scheffler

Scheffler e Cantlay guidano 6 auto-qualificazioni statunitensi per la Presidents Cup 2022

Di:

Josh Berhow



A breve termine, tuttavia, questi acquisti hanno un diverso tipo di impatto, in particolare per quanto riguarda la Presidents Cup. L’evento biennale tra le squadre statunitensi e internazionali (meno l’Europa) è gestito dal Tour, quindi a qualsiasi giocatore che gareggia in un torneo LIV è vietato partecipare.

“È stato difficile vedere il mio sport dividersi nell’ultimo anno”, ha detto Trevor Immelman, capitano della squadra internazionale di quest’anno, in un recente episodio del Podcast Subpar del GOLF. “Dal punto di vista della Presidents Cup, l’ha resa estremamente complicata”.

Smith e Niemann si erano già qualificati per la squadra e pensavano di essere dei sostenitori della nazionale internazionale per gli anni a venire, mentre Leishman e Lahiri erano in corsa per le scelte del capitano. Per non parlare della perdita di talento che gli internazionali avevano già sperimentato con la firma del LIV Louis Oosthuizen, Charl Schwartzel, Abraham Ancer, Carlos Ortiz e Branden Grace all’inizio di quest’anno.

Ora, a sole tre settimane dall’inizio della Presidents Cup, la squadra internazionale si ritrova con alcune lacune nella sua formazione. Tuttavia, mentre LIV ha preso in prestito alcuni dei migliori talenti internazionali, ci sono ancora alcune opzioni per il capitano Immelman per riempire la sua squadra.

Ecco come la squadra potrebbe scrollarsi di dosso.

Qualificazioni automatiche

Hideki Matsuyama
Sungaje Im
Tom Kim
Corey Conner
Adam Scott
Mito Pereira

Questi sei professionisti si sono già qualificati automaticamente e si adatteranno alla squadra internazionale a Quail Hollow — ed è un gruppo con un sacco di talento. Matsuyama e Scott sono ex campioni importanti con una passata esperienza in Presidents Cup, mentre Im (anche lui ex Presidents Cupper) e Conners sono due dei migliori attaccanti di palla del gioco. Aggiungi l’alto rialzo di Pereira e Kim e hai una solida top sei nella formazione.

Scelte del capitano

Con le defezioni di Smith e Niemann, Immelman avrà ora sei scelte da capitano per completare il resto della sua squadra, e ci sono alcune direzioni in cui potrebbe andare con loro. Diamo un’occhiata alle sue opzioni.

Gesso

KH Lee
Sebastian Muñoz
Adam Hadwin
Ryan Fox
Mackenzie Hughes
Christian Bezuidenhout

Queste sei sono le scelte “più sicure” che Immelman possa fare. Questo gruppo è composto dai successivi sei in classifica della Presidents Cup, esclusi i giocatori della LIV e Erik van Rooyen, infortunato da luglio. Riempire la squadra con questi sei sarebbe sicuramente la cosa più facile da fare, ma ciò non significa necessariamente che schiererebbe la squadra più forte. Mentre alcuni in questa lista saranno sicuramente scelti, non contare tutto di loro che fanno la squadra.

Esperienza

Jason Day
Si Woo Kim
Haotong Li
Johnattan Las Vegas
Emiliano Grillo
CT Pan

Questi sei non hanno giocato il loro miglior golf in questa stagione, ma hanno una cosa che pochi altri in considerazione fanno: l’esperienza. Ognuno di questi sei è apparso in una squadra della Presidents Cup in passato, quindi sanno cosa serve per competere in un ambiente ostile a squadre di golf. In tempi normali, questi giocatori non annuserebbero la considerazione per la scelta di un capitano, ma se Immelman vuole arricchire la sua squadra con esperienza, queste sono le sue migliori opzioni.

Gioventù

Luca Herbert
Carlo Yuan
Cam Davis
Min Woo Lee
Adam Svensson
Marty Dou

Immelman potrebbe anche inviare una scossa di energia alla sua squadra selezionando alcuni giovani (e affamati) promettenti per riempire il roster. Nessuno di questi ventenni ha esperienza in Presidents Cup (al diavolo, alcuni di loro non ne hanno Tour Esperienza), ma ciò non significa che non possano fare la differenza. Sarebbe un po’ non convenzionale scegliere qualcuno di questi professionisti, ma ci sarebbe qualche vantaggio se Immelman ne chiamasse qualcuno.

Predizione

Hideki Matsuyama
Sungaje Im
Tom Kim
Corey Conner
Adam Scott
Mito Pereira
KH Lee
Adam Hadwin
Mackenzie Hughes
Luca Herbert
Sebastian Muñoz
Christian Bezuidenhout

Questa squadra è ben lontana da quella che probabilmente Immelman aveva immaginato quando è stato nominato capitano nel 2020, ma con i recenti sviluppi, abbiamo imparato che prevedere il futuro del golf professionistico non è facile di questi tempi.

Editore di Golf.com

Zephyr Melton è un assistente al montaggio per GOLF.com, dove trascorre le sue giornate a bloggare, produrre e modificare. Prima di entrare a far parte del team di GOLF.com, ha frequentato l’Università del Texas, seguita da tappe con il Team USA, i Green Bay Packers e il PGA Tour. Assiste in tutto ciò che riguarda l’istruzione e copre il golf amatoriale e femminile.

Leave a Comment