golf

Perché questo firmatario del LIV Golf afferma che l’adesione alla lega “farà miracoli per il mio gioco”

Perché questo firmatario del LIV Golf afferma che l'adesione alla lega "farà miracoli per il mio gioco"


Anirban Lahiri farà il suo debutto in LIV questa settimana fuori Boston.

immagini di getty

C’è stato un prevedibile processo in due fasi per molti dei giocatori di alto profilo che si sono uniti a LIV Golf: (1) firmare il contratto, (2) spiegare al mondo del golf perché l’hai fatto.

Abbiamo sentito tutti i motivi: più tempo per stare a casa con la famiglia e gli amici, un’opportunità per “far crescere il gioco”, il fascino di un formato non convenzionale e elemento di squadra e sì, certo, la garanzia di “ricchezza generazionale, ” non importa come ti esibisci.

Il nuovo firmato LIV Anirban Lahiri, il 92° giocatore al mondo e secondo classificato al Players Championship di quest’anno, ha citato alcuni di questi motivi in ​​un’intervista questa settimana con il Tempi dell’Hindustan. Entrare a far parte della lega, ha detto, aiuterà a “correggere il mio equilibrio tra lavoro e vita privata”, sottolineando che “è una vita molto solitaria là fuori come atleta di alto livello”. Ha anche affermato che “il golf di squadra è estremamente eccitante e si può fare molto con il giusto tipo di squadre”, proprio come è successo, ha detto, con il cricket della Premier League indiana, che da quando è stato lanciato controverso nel 2007 è diventato il più ha partecipato al campionato di cricket nel mondo.

il giocatore di Gary guarda

Gary Player fa esplodere i firmatari di LIV Golf: “Non avere la certezza che possano essere vincitori”

Di:

Josh Berhow



Ma Lahiri, che è di Pune, nell’India occidentale, e ora vive a Palm Beach Gardens, in Florida, ha anche offerto un altro motivo meno comunemente citato per il suo trasferimento in LIV: crede che più tempo a casa o vicino alla sua terra migliorerà il suo gioco .

Lahiri ha lavorato con Vijay Divecha, uno dei più importanti allenatori di golf dell’India dal 2002. Storicamente, si sono sincronizzati ogni due mesi, con Divecha che visitava Lahiri negli Stati Uniti tra le fermate del Tour o Lahiri tornava in India per un check-in. Durante la pandemia, quando Divecha non è stato in grado di viaggiare al di fuori dell’India, insegnanti e studenti sono stati limitati a lezioni virtuali. La disposizione, ha detto Lahiri, è stata tutt’altro che ottimale.

“Sono un giocatore che ha bisogno di una regolare manutenzione del suo swing”, ha detto. “Ogni volta che non vedo il mio allenatore per un periodo di tempo prolungato, piccoli errori tendono a insinuarsi nel mio gioco. Può esserci qualcosa di piccolo come una cattiva postura, ma questo ovviamente ha un grande effetto su come suono.

“Ho sentito a volte in questi ultimi anni che il mio golf si era stabilizzato. Sentivo che non stavo giocando al mio potenziale, il che è quasi brutto come una sensazione come quando stai solo giocando male. Ovviamente al giorno d’oggi possiamo avere sessioni video, ecc. Ma sono un giocatore molto orientato al sentimento e ho bisogno di un intervento fisico regolare da parte di Vijay. Ogni volta che abbiamo lavorato insieme ho giocato meglio quando siamo tornati.

“Non vedo l’ora di sessioni regolari con lui. E credo assolutamente che questo, insieme a un social migliorato, la vita farà miracoli per il mio gioco”.

Harold Varner III all'evento del Massachusetts di LIV Golf.

‘Odio essere odiato’: Harold Varner si apre alla fredda accoglienza di LIV

Di:

Dylan Dethier



Lahiri è stata classificata fino al 33esimo posto nel mondo. Ha vinto sette volte l’Asian Tour e ha giocato in due squadre della Presidents Cup. Ma non ha mai vinto al PGA Tour. Nelle sue ultime sette partenze al PGA Tour del 2022, ha mancato il taglio cinque volte e non è riuscito a qualificarsi per i playoff della FedEx Cup.

Oltre a una consulenza più regolare da parte del suo allenatore, Lahiri ha detto che più tempo vicino a casa lo porterà anche in uno spazio di testa migliore. Vivere a mezzo mondo lontano dalle sue radici lo ha messo alla prova. Dopo il suo secondo posto ai Players, Lahiri ha detto che ha dovuto aspettare quattro mesi prima di poter tornare a casa per festeggiare.

Se le cose non funzionano per Lahiri durante il tour ricco di soldi di LIV, ha detto che vede l’Asian Tour come un “ottimo piano di riserva”, non solo come un mezzo per guadagnarsi da vivere, ma anche come un modo per riconnettersi con gli amici.

“Il cameratismo tra i giocatori è a un livello diverso”, ha detto del circuito asiatico. “Ho avuto più cene insieme in un evento dell’Asian Tour di quante ne abbia avute durante una stagione del PGA Tour.”

Il prossimo evento di LIV è questa settimana fuori Boston. Lahiri farà il suo debutto al primo turno giocando al fianco di Ian Poulter e Jason Kokrak.

Alan Bastable

Alan Bastable

Editore di Golf.com

In qualità di editore esecutivo di GOLF.com, Bastable è responsabile della direzione editoriale e della voce di uno dei siti di notizie e servizi più rispettati e molto trafficati del gioco. Indossa molti cappelli – editing, scrittura, ideazione, sviluppo, sognando ad occhi aperti che un giorno si rompono gli 80 – e si sente privilegiato a lavorare con un gruppo così follemente talentuoso e laborioso di scrittori, editori e produttori. Prima di prendere le redini di GOLF.com, è stato redattore di funzionalità di GOLF Magazine. Laureato all’Università di Richmond e alla Columbia School of Journalism, vive nel New Jersey con la moglie e quattro figli.

Leave a Comment