golf

No a LIV, sì a PGA Tour: un anno da ricordare dentro e fuori dal campo per Tom Hoge – InForum

No a LIV, sì a PGA Tour: un anno da ricordare dentro e fuori dal campo per Tom Hoge - InForum


FARGO — Tom Hoge è stato rimosso a pochi giorni dal suo ultimo putt caduto nella stagione 2021-22, un anno che è stato un record in carriera nel PGA Tour mentre rifiutava un’offerta allettante con il nuovo LIV Tour.

Il laureato di Fargo South ha vinto il suo primo titolo in un torneo, vincendo l’AT&T Pebble Beach Pro-Am a febbraio. È arrivato 10 ° nel PGA Tour Championship e ha ottenuto un guadagno di $ 5,3 milioni.

Il che, parlando di soldi, ha fatto tutto questo allontanandosi da più contanti di quanto avrebbe mai potuto immaginare uscendo dalla TCU. Hoge ha rivelato che gli è stato offerto un contratto di quattro anni per unirsi al LIV Tour, la nuova entità di golf sostenuta dal Fondo di investimento privato dell’Arabia Saudita.

Ha scelto di non rivelare l’importo, ma ha detto che era più di quanto ha guadagnato nella sua carriera nel PGA Tour. Hoge ha guadagni in carriera di oltre $ 12 milioni.

“È la consapevolezza che probabilmente non guadagnerò mai tanto quanto mi è stato offerto, ma credo di essere stato d’accordo”, ha detto Hoge. “Voglio dire, odio dirlo, ma di quanti soldi hai davvero bisogno a un certo punto per non fare quello che vuoi fare?”

Le ragioni per rifiutare l’offerta LIV includevano, dopo aver macinato a volte nei primi sette anni della sua carriera, entrare in tornei come il British Open e il Masters che non ha mai giocato. Hoge inoltre non è convinto che il LIV sia impostato per il lungo termine.

“La realtà è che la cosa LIV potrebbe andare via, il denaro principale dietro questo potrebbe decidere domani che non vogliono giocare a golf, chiudere i battenti e questa sarebbe la parte spaventosa di unirsi a un tour come quello ora”, ha detto Hoge . “Hanno investito così tanti soldi che non credo sia probabile, ma la realtà per me era che sarebbe stato un contratto di quattro anni e la mia carriera nel golf, per così dire, potrebbe finire in quattro anni. Era qualcosa per cui non credo di essere pronto a quel punto. … Era piuttosto allettante. È stato divertente perché ero certamente anti-LIV, molto contrario, prima di avere i soldi davanti a me sul tavolo. E poi inizi a pensare ad alcune cose pazze, immagino, con i soldi seduti proprio lì.

Il suo anno pazzesco è iniziato alla grande, facendo il taglio in sette dei suoi primi otto tornei. Ciò includeva un pareggio per il quarto posto all’RSM Classic di St. Simmons Island, in Georgia, a metà novembre. Dopo la pausa natalizia, è arrivato secondo all’American Express a La Quinta, in California.

Hoge ha mancato il taglio una settimana dopo al The Farmers Insurance Open, ma ha sfondato la settimana successiva a Pebble Beach.

Tuttavia, nel corso di 10 mesi non tutto è andato liscio. Hoge ha mancato sei tagli consecutivi da fine maggio a metà luglio, con l’ultimo il British Open. Forse la risposta era un viaggio più vicino a casa.

Hoge ha ritrovato il suo ritmo al 3M Open di Blaine, Minnesota, finendo quarto in parità. Cosa è cambiato?

“Vorrei avere una buona risposta”, ha detto. “Solo le piccole cose che direi. C’è una linea così sottile e un margine così piccolo in questo momento che fa tagli ed è in lizza. Più di ogni altra cosa, lo slancio tende ad andare dall’altra parte. Fai alcuni bogey e manchi alcuni di quei par putt da sei a otto piedi. Ma l’ho fatto abbastanza a lungo per sapere che ti attieni al processo e ha funzionato per me e le cose alla fine cambieranno. “

La sua posizione di alto livello per la maggior parte della stagione nella classifica della FedExCup è stata ripagata nel Tour Championship a tre eventi. Ha raggiunto il torneo finale composto solo dai primi 30 giocatori e si è classificato 10 ° con i turni di 66-66-66-69.

Avrà lo status di PGA Tour completo per almeno i prossimi due anni ed è già qualificato per tutte e quattro le major la prossima stagione. C’è anche un cambiamento all’orizzonte con il PGA Tour a causa della competizione con il LIV Tour e Hoge non è sicuro di cosa tutto ciò comporti.

“So che ci saranno molti eventi elevati il ​​prossimo anno con borse più grandi”, ha detto. “Sarò in tutti quei campi, ma non ho davvero prestato attenzione a cosa significa tutto questo per essere onesto con te perché lì diventa un po’ distratto”.

Hoge sperava di diventare la squadra della Presidents Cup degli Stati Uniti, la partita tra gli Stati Uniti e una squadra internazionale diversa dall’Europa, che gareggia contro gli Stati Uniti nella Ryder Cup. La squadra non è stata ancora nominata ufficialmente, ma Hoge non è stato tra i giocatori menzionati come primi candidati.

Scrivilo e la Ryder Cup come obiettivi futuri. Ne ha già spuntati alcuni nell’ultimo anno.

“Sono stato in lizza alcune volte, ma mi piacerebbe sicuramente che fosse più spesso il punto in cui mi trovo nel mix durante il tratto durante il fine settimana”, ha detto Hoge. “Questo è il mio obiettivo: come posso diventare più coerente? Come si migliora un po’ e come si mantiene quella traiettoria? È una partita difficile. Ci sono così tanti alti e bassi in una stagione che cerchi solo di migliorare un po’ gli alti.

Non c’è molto tempo per riposarsi, la stagione ricomincia tra due settimane a Napa, in California.

“È la natura del golf, sei sempre concentrato su ciò che è avanti piuttosto che guardare indietro”, ha detto Hoge. “Potrebbe volerci un po’ per permettermi di realizzare quello che ho fatto.”

Leave a Comment