Covid-19: Pfizer e Moderna vaccini contro Omicron autorizzati dall’Agenzia Europea dei Medicinali


l’essenziale
In una dichiarazione, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha affermato che i due vaccini “mirano alla sottovariante Omicron BA.1 oltre al ceppo originale” del coronavirus.

Giovedì il regolatore europeo dei medicinali ha approvato i primi vaccini contro il Covid-19 adattati alla variante Omicron, quelli di Pfizer/BioNTech e Moderna, in vista di una campagna di richiamo questo inverno per scongiurare una possibile nuova ondata.

I vaccini “mirano alla sottovariante Omicron BA.1 oltre al ceppo originale” del coronavirus, emerso nella città cinese di Wuhan nel 2019, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), con sede ad Amsterdam. Sono destinati a persone di età pari o superiore a 12 anni che hanno ricevuto almeno una vaccinazione primaria contro il Covid-19. Questi vaccini sono versioni adattate dei vaccini originali Comirnaty di Pfizer/BioNTech e Spikevax di Moderna. Tuttavia, non prendono di mira i lignaggi contagiosi BA.4 e BA.5 della variante Omicron, che sono emersi negli ultimi mesi come i ceppi dominanti nel mondo. L’EMA ha recentemente affermato che mira all’approvazione “già dall’autunno” dei vaccini Covid che prendono di mira queste due sottovarianti.

“Altri vaccini adatti che incorporano varianti diverse, come le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5, sono in fase di revisione da parte dell’EMA o saranno presentati presto e, se approvati, amplieranno ulteriormente l’arsenale di vaccini disponibili”, l’EMA detto giovedì. I vaccini contro la variante Omicron sono attesi con impazienza dai paesi europei in modo che possano lanciare campagne di richiamo prima di una temuta recrudescenza dei casi di Covid-19 questo inverno.

“I pareri positivi odierni dell’Agenzia europea per i medicinali sui primi due vaccini mRNA corrispondenti, di BioNTech-Pfizer e Moderna, sono importanti per proteggere gli europei dal probabile rischio di ondate di infezioni autunnali e invernali”., Commissario europeo per la Salute Stella Kyriakides ha detto in una nota. “Dobbiamo essere pronti per un altro inverno con Covid-19”, ha aggiunto. Le autorità sanitarie americane hanno già autorizzato mercoledì la nuova versione dei vaccini contro il Covid-19 di Pfizer e Moderna rivolti specificamente ai lignaggi BA.4 e BA.5 della variante Omicron.

“lievi effetti collaterali”

Gli Stati membri dell’Unione Europea stanno ancora utilizzando gli stessi vaccini contro il coronavirus approvati due anni fa per l’uso contro il ceppo originale del virus. Offrono una certa protezione contro Omicron e le sue sottovarianti, che sono meno dannose ma più contagiose del ceppo originale, ma il mondo è in attesa di vaccini più mirati ed efficaci, temendo una nuova ondata questo inverno. Omicron e le sue sottovarianti sono state dominanti per tutto il 2022, prendendo rapidamente il posto delle precedenti varianti Alpha e Delta. Le sottovarianti BA.4 e BA.5 sono in particolare responsabili di un’ondata di nuovi casi in Europa e negli Stati Uniti negli ultimi mesi.

Tutte le varianti di Omicron tendono ad avere un decorso della malattia più lieve poiché si depositano meno nei polmoni e maggiormente nei passaggi nasali superiori, causando sintomi come febbre, affaticamento e perdita dell’olfatto. L’EMA ha affermato che la sua revisione dei vaccini Pfizer e Moderna adattati si è concentrata sui dati di studi di laboratorio e test sulla risposta immunitaria contro il ceppo originale e contro la variante Omicron. “Gli effetti collaterali osservati con i vaccini adattati sono paragonabili a quelli osservati con i vaccini originali e sono generalmente lievi e di breve durata”, ha affermato l’agenzia.

Leave a Comment